Pioggia

Pioggia

e gemme in terra: gli occhi
d’un gatto e la sua veglia.
Campane, quattro rintocchi
riecheggiano in mille miglia.

Eccolo: il lampo brilla
bianco e solerte come benzina
incontra piano una scintilla.
Ingrato fuoco di rabbia divina.

Freme il bosco circostante,
ogni respiro, fermo, nobile.
Silenzio. Il tuono, finalmente.
È sospirare di natura immobile.



Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *